tradizioni salento

Torniamo sulla litoraneo la strada si snoda tra pineta e campagna da un lato e mare dall’altro. Dopo Torre Ponte e Torre Specchia Ruggeri, la costa bassa presenta grandi scogli dalle forme stravaganti che corrono paralleli alla riva.

Il primo paesino che si incontra è San Foca, ridente centro balneare, caratterizzato da un porto turistico di piccole dimensione, su cui si affaccia una antica torre di avvistamento, oggi completamente restaurata.

L’antico villaggio di pescatori fu certamente un approdo in età romana, come San Cataldo e, più sud, Roca; ne sono testimonianza numerosi reperti archeologici di manufatti in ferro e bronzo e alcuni resti di piccole abitazioni.

Sulla litoranea che si snoda fino a Santa Maria di Leuca, a pochi chilometri da SAN FOCA, sorge Roca, antichissimo borgo, le cui origini si perdono nei tempi.

San Foca offre una ospitalità semplice e autentica; vi sono ottimi ristoranti dove la cucina si distingue per la bontà e la freschezza del pesce cucinato nelle tipiche preparazioni locali. I prodotti dell’artigianato locale, dal vaso di terracotta al tappeto tessuto a mano, si possono acquistare nei piccoli negozi del centro.